eBook Afghanistan Camera Oscura disponibile su Apple iBookStore


Afghanistan Camera Oscura eBook ISBN 978-88-906173-1-7   Versione elettronica pubblicata nel mese di febbraio 2013 184 Fotografie – 194 Pagine – 37,000 Parole DISPONIBILE SU APPLE iBOOKSTORE Advertisements

ROMA: Afghanistan… SEQUESTRO SU STRADA

Biblioteca Nazionale Centrale Roma: Afghanistan SEQUESTRO SU STRADA

Afghanistan Camera Oscura SEQUESTRO SU STRADA Il Viaggio, il Rapimento e le Indagini 26 novembre 2012 – ore 17.00 Presentazione e discussione con la partecipazione di: Pino Scaccia Qorbanali Esmaeli Daniela Binello Kash Gabriele Torsello   “Da cronista naturalmente è stato importante anche intrufolarmi fra i dettagli della tua disavventura, ma quel mi ha colpito … Continue reading

Afghanistan tra luce e ombra

AFGHANISTAN TRA LUCE E OMBRA

POPOLI NOVEMBRE 2012 pag.66 3 domande a… Gabriele Torsello: Afghanistan tra luce e ombra Fonte: POPOLI rivista internazionale dei gesuti

Turin Photo Festival: Afghanistan CameraOscura


TURIN PHOTO FESTIVAL 2012: Afghanistan Camera Oscura TORINO 16 novembre  all’House Factory di via don Minzoni 14 (ore 18.30)  si presenta Camera Oscura – L’Afghanistan di Gabriele Torsello. Ferma un attimo è il tema della nuova edizione del Turin Photo Festival, una manifestazione multidisciplinare nella quale trovano spazio fotografi affermati e giovani emergenti accomunati dalla capacità di immortalare l’attimo, … Continue reading

Gabriele Torsello racconta a Infiltrato la sua verità


“Non sei stato sequestrato dai Taliban …” continua a parlarmi Rahmatullah “…Questi che ti hanno liberato sono Taliban! Ma non dirlo a nessuno!”. È questo uno dei passaggi chiave dell’intero volume di Gabriele Torsello: il dialogo tra lui e Rahmatullah, volontario afghano di Emergency, in uno dei momenti della liberazione. Abbiamo intervistato il fotoreporter sequestrato … Continue reading

“L’Afghanistan, il sequestro, il ritorno”

MINERVA n. 315 agosto 2012 Cultura/Libri pag. 1 & 7

MINERVA n. 315 agosto 2012 Cultura/Libri pag. 1 & 7 Racconta le tappe della vicenda nel libro “Afghanistan CameraOscura” Gabriele Torsello: “L’Afghanistan, il sequestro, il ritorno”  di Francesca Ceci E’ stato il primo giornalista italiano rapito in Afghanistan. Gabriele Torsello, detto Kash, ha realizzato  reportage in alcune delle zone più calde del pianeta, dal Kashmir al Nepal, passando … Continue reading

Esclusivo. Emergency e il sequestro Torsello. “Strada ha mentito sulla mia liberazione. Perché?”


INTERVISTA DI DAVIDE FALCIONI PER AGORAVOX ITALIA Gabriele Torsello è un fotoreporter indipendente. Si fa chiamare Kash. Un freelance abituato ad organizzarsi il lavoro in autonomia: fare foto, venderle ai giornali, incassare. I suoi scatti finiscono sui più importanti media del mondo: The Guardian, Washington Post, Liberation, Bbc e molti altri. Anche Onu, Amnesty International, … Continue reading

Cecilia Strada: “…io mi ricordo tutta un altra storia, un altro film” – Emergency e il sequestro Torsello


Emergency e il sequestro Torsello  Cecilia Strada: “…io mi ricordo tutta un altra storia, un altro film” Si Cecilia, a proposito di film, te la racconto io un’altra storia. Nel 1994 ho visitato per la prima volta una zona ostile, il Kashmir, dove le ambulanze venivano fatte saltare in aria, i medici minacciati di morte, … Continue reading

“Ehi italiano non farti ammazzare…” Strada Risponde a Torsello


“Ehi italiano non farti ammazzare…” Strada risponde a Torsello A seguito della Lettera aperta a Gino Strada, e per conoscenza a Fabio Fazio del 6 febbraio 2012 (clicca qui per visionarla), l’autore comunica telefonicamente con Cecilia Strada, presidente di Emergency, la quale risponde alle domande nel seguente modo: Domanda: Perché Rahmatullah Hanefi, circa venti giorni … Continue reading

L’Afghanistan negli occhi di Gabriele Torsello – Intervista di Stefano Martella


“L’Afghanistan è nel pensiero di tutti noi, perché i nostri soldati sono là. Ma quanto conosciamo veramente riguardo alla vita degli afghani? Conosciamo la loro quotidianità, le loro speranze e loro frustrazioni? Conosciamo la loro cultura?”. Sono parole di Jean-François Julliard, segretario generale di Reporter senza frontiere, che ritornano d’attualità nel giorno della morte di … Continue reading