A Crispiano Presentazione Afghanistan CameraOscura


Crispiano TA – Sala Consigliare – Afghanistan CameraOscura

Di ritorno dall’Afghanistan ho trascorso un lungo periodo di autoisolamento da tutto…per pensare. Un giorno mio padre mi annunciò la visita di un altro padre, Franco Bruno, che portava nel cuore un dolore grande. Da allora un affetto profondo ci lega. Sono a Crispiano per l’affetto profondo per ciò che lui fa per mantenere la memoria di suo figlio. Io,  per la mia parte, testimonio un’esperienza di ostaggio”.
Il 26 maggio 2012, Gabriele Torsello ha portato, nella Sala Consiliare del Comune di Crispiano, le sue foto; il libro macro-didascalico di quelle; la storia di un viaggio che ha rischiato di non venire mai raccontato.L’evento, coordinato dal direttore della Biblioteca Civica “C. Natale”, Michele Annese, ha visto uniti al sindaco Laddomada, al vicesindaco Magazzino, a Torsello, agli assessori Lodeserto e Luccarelli, al pubblico, alle alte autorità militari di Crispiano, di Lecce, di Bari e Martina, coinvolti tutti dall’impegno costante e dalla tenacia di Franco Bruno nel “preservare dall’oblio” la memoria di suo figlio Giovanni, caporal maggiore caduto in Afganistan.

L’intervento del direttore ha delineato la personalità e le esperienze di vita e lavorative di Kash Torsello, che ha scelto fin dall’inizio di “vivere direttamente le situazioni, i fatti e i luoghi di cui testimonia”, un viaggiatore capace di calarsi nelle realtà più diverse, cogliere direttamente le emozioni, fissare nelle foto la quotidianità della vita.

Nella scheda di presentazione si potrebbe scrivere così:

Agnomen – Kash, nome – Gabriele Torsello, mestiere – fotogiornalista, luogo di nascita – Salento (Italia), vocazione – viaggiatore, storia – nella “pellicola  del pensiero, magazzino con tanti archivi che si riempiono e si svuotano per essere riempiti nuovamente con nuove impressioni, ricordi e sensazioni” come dice l’autore di “Afghanistan – Camera oscura” a prefazione di un libro che nasce perché gli archivi hanno bisogno ogni tanto di essere ripuliti se non svuotati e ciò che è stato ammassato necessita di una rilettura catartica, per rimettersi in cammino, per disegnare nuovi percorsi nella mappa della propria vita… soprattutto se uno dei viaggi ha avuto un epilogo inaspettato pur nella liturgia di pianificazione di un viaggiatore forgiato dall’esperienza.

Tutto comincia a Londra, l’11 settembre 2001, quando il World Trade Center di New York viene attaccato e distrutto da Osama Bin Laden, che nel 1996 ha dichiarato guerra agli Stati Uniti d’America. Pare che Bin Laden si sia rifugiato in Afghanistan….

Kash Gabriele Torsello vuole andare in Afghanistan prima che i Taliban chiudano le frontiere.

Il 1° venerdì di ottobre, dopo 3 settimane di attesa per un biglietto aereo, è all’aeroporto di Islamabad e subito dopo all’Ambasciata dei Taliban per i permessi di entrata a Kabul.

Non è una cosa facile.

Kash ha in mente una definizione del presidente Reagan, resa da lui negli anni ’80, durante l’invasione sovietica: “ I mujahideen sono freedom fighters, cioè guerrieri della libertà, chiave per la pace”, e lui non è forse un “cacciatore di informazioni, importanti per il raggiungimento della pace?”

Sente come suo dovere entrare in Afghanistan e documentare la situazione sociale.

Il suo desiderio rimane sospeso però.

Solo 4 anni dopo, quando il Governo Taliban è ormai estinto, può ritornare là da dove è partito.

Il 5 luglio è di nuovo a Islamabad e poi a Peshawar e a Torkham, confine ufficiale tra il Pakistan e l’Afghanistan. Il visto di entrata timbrato alla dogana gli consente di mettere finalmente piede a Kabul. È in Badakshan, poi a Khost, a Kandahar, a Lashkar-Gah. La sua macchina fotografica scatta immagini su immagini. Pezzi di storia si compongono sulla pellicola come pagine di un libro.

LEGGI TUTTO DALLA FONTE: Nuovi Incontri – Biblioteca Civica ‘Carlo Natale’

LEGGI TUTTA LA RECENSIONE CLICCA su:
Nuovi incontri – “Camera oscura” di Gabriele Torsello – Presentazione

Advertisements
Comments
One Response to “A Crispiano Presentazione Afghanistan CameraOscura”
  1. icittadiniprimaditutto says:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: