Torsello a Strada ‘Se sa, ora parli’


LA REPUBBLICA 10 Aprile 2007

Torsello a Strada ‘Se sa, ora parli’

10 aprile 2007 —   pagina 6   sezione: BARI

Gabriele Torsello vorrebbe non parlare. Rimandare ad un altro giorno il commento alle parole di Gino Strada. «Non è un argomento che si può liquidare in cinque minuti». Ma il dibattito oramai è aperto. Le polemiche infuriano. Il telefonino di Gabriele, il fotoreporter rapito il 12 ottobre in Afghanistan, squilla spesso. I giornalisti chiedono una dichiarazione. Il fondatore di Emergency ha rivelato che per la sua liberazione il governo pagò un riscatto di due milioni di dollari. Gabriele è con la sua famiglia, nel Salento. Con le sorelle, i nipoti. E’ un giorno di festa o almeno dovrebbe esserlo. Ma il sequestro, le settimane trascorse come prigioniero, la paura, la speranza di essere rilasciato. Tutto torna adesso. Lui è infastidito, non lo dice, ma il tono è secco, si vede chiaramente…….CONTINA A LEGGERE SULL’ARCHIVIO DI REPUBBLICA.it
Advertisements
Comments
One Response to “Torsello a Strada ‘Se sa, ora parli’”
  1. icittadiniprimaditutto says:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: